CHI SIAMO

MT LOGO

Il principio della metamorfosi, del mutamento come unica cosa che permane, è ciò che rende il nostro lavoro allo stesso tempo arduo e affascinante. Provare ad essere coerenti con se stessi nel mutamento, quindi cambiare forma. Come in ogni processo artistico mantenere confini forti e cercare in essi libertà impreviste e mutevoli.

A questi principi si affida il nostro lavoro pratico: alla base di tutto c’è l’attore, il suo sistema corpo/mente. Metamorfosi Teatro fonda il suo fare sull’allenamento dell’attore come processo pedagogico, come strumento di studio su di sé e sui principi dell’agire teatrale.

Il fare teatro che condividiamo è quindi, anche nel processo pedagogico, in continuo mutamento, influenzato dai continui stimoli che il vivere artistico e quotidiano ci presenta in ogni attimo della nostra esistenza.

In questo flusso inteminabile di stimoli occupa un posto fondamentale l’esperienza con la disabilità grazie alla quale, da molti anni, Metamorfosi Teatro trova nutrimento umano ed artistico.

Dalla fondazione, nel 2009, abbiamo sperimentato strade diverse, dal lavoro con la maschera ai burattini, al clown, al teatro ragazzi; da lavori orientati verso l’ambito performativo e sperimentale a spettacoli legati a forme più tradizionali. Ogni progetto prevede un training corporeo di partenza dal quale si sviluppano i principi necessari alla forma spettacolare.

Metamorfosi Teatro realizza inoltre laboratori e stages teatrali per ogni età, laboratori teatrali in ambito sociale (disabilità, terza età, psichiatria), laboratori di ricerca teatrale per attori e danzatori, laboratori e stages di DrammaTeatroTerapia.

Alla artigianalità del fare teatro si affianca altra artigianalità nella ideazione e costruzione di elementi scenici, locandine, oggetti fatti con materiali di riciclo. Ogni elemento, in quanto artigianale è un pezzo unico.

Siamo aperti a collaborazioni con altri artisti e sempre pronti ad accogliere nel percorso pedagogico di ricerca teatrale chiunque voglia farne esperienza. I percorsi di ricerca sono aperti a tutti, attori e non attori.

—————————————————————–

Alcuni spettacoli e performances dal 2008 ad oggi:

Vincere

Foto di Aziza Vasco

rappresentato alla rassegna Schegge d’autore al Nuovo Teatro Colosseo (2008), al Teatro Ygramul (2008) di Roma, al Teatro Fàrà Nume di Ostia Lido e al Centro di Cultura Popolare Tufello (2009).

————————

Domani è il giorno (Studio n. 1)

Foto di Alessia Cerqua

rappresentato nel 2009 al Teatro il Cantiere di Roma e al Centro di Cultura Popolare del Tufello (Roma).

———————————–

Blostad & Specner (con l’improbabile presenza della pulce Pericle)

spettacolo di strada rappresentato in diverse piazze, tra le quali il Borgo Festival 2010 di Fiano Romano (Roma), il festival Teatri Paralleli di Torano Nuovo (Te), il Teatro-Sala Polivalente di Nazzano.

———————————————–

L’Attesa/La Festa/L’Assenza.

foto di Patrizia Chiatti

Tre spettacoli (legati in una trilogia) nati in collaborazione tra la cooperativa sociale Spes Contra Spem di Roma e Metamorfosi Teatro.

Foto di Sergio Vasselli

Foto di Sergio Vasselli

Gli spettacoli nascono dal laboratorio teatrale per e con persone con disabilità. Della compagnia, che prende il nome Teatro Buffo, fanno parte attori e attrici con e senza disabilità. Rappresentati in diversi festivals e teatri. La Festa è spettacolo vincitore del Premio Speciale della Giuria al Festival di Teatro e Disabilità di Rovigo 2011.

Video promo La Festa: http://www.youtube.com/watch?v=UFBXf6jz7WE
Video promo L’attesa: http://www.youtube.com/watch?v=WOvFBpn8-F0)

————————————————————-

La fame di Arlecchino e altri lazzi

Foto di Alessia Cerqua

spettacolo di Commedia dell’Arte, rappresentato in diverse piazze e teatri. Attualmente in programmazione.
Promo su: http://www.youtube.com/user/MetamorfosiTeatro?feature=mhum

—————————————————-

Pantalone Innamorato

(canovaccio inedito di Commedia dell’Arte)

foto di Alessia Cerqua.

Pantalone prova per la sua serva Colombina. Contemporaneamente Arlecchino, provato come sempre dalla fame e dal sonno, chiede a Colombina di convincere il suo padrone a concedergli qualcosa da mangiare e un luogo dove dormire…
Attualmente in programmazione.

————————————————————–

Principersa (spettacolo per pupazzi e parole).

Foto di KDphoto

Una principersa di sangue reale sta vagando nel bosco senza più ritrovare la strada di casa, quando viene rapita dallo sgradevole Gigante Maleodorante e diventa…una principresa. Un racconto “pazzo”, una fiaba di continue trasformazioni in cui le parole giocano tra loro facendo scaturire situazioni surreali e umoristiche. Attualmente in programmazione.
Uno spettacolo per tutte le età liberamente ispirato a Principerse e filastrane
di Silvia Roncaglia (Nuove Edizioni Romane).

——————————————————

Imbutino e L’Orso Bernoccolo

foto di rosy romano

Uno spettacolo per bambini e sognatori di ogni età. Uno spettacolo per i più piccoli, ma non solo, con pupazzi e oggetti animati a vista dagli attori. Attualmente in programmazione.

—————————————–

PUPAZZI & PAROLE

Collage di Giulia Scala

Progetto per uno spettacolo danzante per storie e pupazzi (ovvero: dateci un libro e ne faremo uno spettacolo). Pupazzi e Parole è un progetto per creare una storia semplice ed efficace adatta a bambini di tutte le età. Da ogni libro nasce un piccolo spettacolo realizzato con i più svariati materiali: pupazzi, oggetti, piccole scenografie di cartone, colori e tante idee. Il tutto accompagnato dalla lettura di alcuni brani del libro stesso. Attualmente realizzabile.

—————————————————-

Una Vita Meravigliosa/Il Baratto
spettacolo (non solo) di strada

Foto di Cristiana Cauro

Un banditore con mezza maschera e asettici guanti in lattice porta, come una scia dietro di se, un gruppo di venditori-musicisti di oggetti in plastica desueti, già usati o da destinare alla discarica. Ma in verità ogni oggetto ha altre possibilità e verrà riproposto in usi non quotidiani, assurdi e non convenzionali: verrà riportato a nuova vita, quindi a nuovo uso. Gli oggetti verranno barattati con qualsiasi altro oggetto (meglio se in plastica) che il pubblico lascerà agli attori.
Uno scambio che modifica lo spettacolo ogni volta.
Gli oggetti in plastica ricevuti verrano poi barattati nello spettacolo successivo, e così via. Uno spettacolo che vuole sottolineare che la plastica dura migliaia di anni, non muore come la carne.Lo spettacolo è adatto a tutte le età, è rappresentabile in esterno ed interno e non richiede alcuna tecnica. Spettacolo accompagnato con musica dal vivo. In programmazione.

——————————————-

-Una vita meravigliosa (studio per corpi e plastica#2)

Una vita meravigliosa (studio per corpi e plastica#2) parte da una ricerca che ha origine dal movimento e si sviluppa nella fenomenologia del corpo contemporaneo, industriale, asettico ed indissolubilmente legato all’oggetto e alla materia plastica. L’oggetto come elemento quotidiano, con la sua presenza crea una nuova ristrutturazione del sistema corpo-mente; con la sua eventuale assenza creerebbe un disagio radicale nell’essere umano civilizzato.
Lo studio di Metamorfosi Teatro sta indagando col mezzo teatrale in questa dipendenza nascosta, non ammissibile, nelle sue forme degenerative. Proviamo a dare forma alla relazione corpo/movimento/oggetto/plastica, consapevoli che dietro di essa si nasconde la solitudine del corpo contemporaneo, la sua continua oscillazione tra mancanza e iperpresenza. In scena solo alcuni oggetti in plastica, come compagni degli attori in azione. Il resto nasce dalla relazione con i corpi fatti di carne.
Il lavoro viene e verrà rappresentato costantemente al pubblico nelle sue evoluzioni: cerchiamo un’apertura costante al pubblico che dialoghi con la nostra forma teatrale.

——————————————————–

Davide Marzattinocci è laureato in Lettere (Storia del Teatro) con una tesi sul teatro delle marionette a Roma nell’800. Regista, attore e arteterapista ad orientamento psicofisiologico, conduce laboratori teatrali e stages di Drammateatroterapia e Arti Terapie. E’ regista e attore di Metamorfosi Teatro, gruppo di ricerca teatrale.
Lavora individualmente con le Arti Terapie. Da diversi anni conduce laboratori teatrali e realizza spettacoli in ambito sociale con persone disabili, anziani, pazienti psichiatrici. Attualmente è docente in Dramma Teatro Terapia presso la Scuola di ArtiTerapie del Centro Studi Antigone di Enna.

Metamorfosi Teatro
Piazza Belvedere 8, 00060, Nazzano (Roma), Italia.
Davide Marzattinocci, tel: 340-1486357
E-mail: metamorfositeatro@yahoo.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...