Che cosa è il teatro? Una delle testimonianze più certe del bisogno dell’uomo di provare in una sola volta più emozioni possibili.

(Eugène Delacroix)

Cosa accade nel mio spazio? Cosa accade nella relazione tra due o più attori in scena?

Cosa accade nello spazio che li separa? Cosa succede alla nostra attenzione?

Cosa vuol dire ascoltare? Quali patterns fisico/vocali si attivano tra te e me?

La drammateatroterapia è uno strumento di indagine in grado di scrutare e portare alla luce le dinamiche relazionali; un modo per conoscere le proprie modalità di contatto e relazione con l’altro, per osservare il proprio modo di stare al mondo, con l’altro e in gruppo, nel quotidiano.

Rendere palese il proprio modo di entrare in relazione con se stessi e con l’altro, ascoltando e comunicando e fornire strumenti che possano portare ad una consapevolezza, sono gli obiettivi del laboratorio.

Lavoreremo, attraverso tecniche legate alla drammateatroterapia, per cercare possibilità di cambiamento e modi per generare nuove energie, sperimentando il piacere del contatto con se stessi e con l’altro.

Si lavorerà sul contatto e sullo spazio che separa te e me, quindi con strumenti quali il corpo, la voce, l’azione, la creazione di frammenti teatrali.

Il laboratorio è aperto a tutti e particolarmente indicato per attrici, attori, registi, artisti per coloro che lavorano nel sociale o in contesti di relazione d’aiuto.

Davide Marzattinocci è attore e regista di Metamorfosi Teatro, formatore, arteterapista 

ad orientamento psicofisiologico integrato, burattinaio. Conduce laboratori di teatro e 

drammateatroterapia per attori, bambini, persone con disagio (disabilità, psichiatria, terza età).

Il giovedì dalle 20 alle 21,30 a partire da ottobre 2018, Metro Core, via Guglielmo Albimonte 18, Roma (zona Pigneto).

Primo incontro gratuito.

Info: 333-2650562    3408860389

Foto di Stefania De Natale

Annunci